Come usare la sega circolare
28/06/2021

Come usare la sega circolare

By Lorenza Ferraro

Come probabilmente già sai, la sega circolare è un utensile che consente di effettuare tagli con una precisione quasi impeccabile. Il suo principale utilizzo riguarda i lavori di falegnameria e quindi con materiali costruiti in legno come assi e pannelli. Nonostante questo, una sega circolare può essere utilizzata anche per tagliare materiali più duri come, per esempio, i metalli leggeri. Inutile dirti che per effettuare questo tipo di lavorazione bisogna montare una lama idonea, progettata per sopportare l’elevato calore derivante dal processo di lavorazione.

Detto questo, è bene sapere che per garantire una qualità di taglio ottimale, è di fondamentale importanza effettuare una manutenzione periodica sia dell’elettroutensile ma anche della lama. Dopo queste brevi premesse, entriamo nel pieno di questa mini guida dove andremo a vedere come utilizzare una sega circolare in modo da effettuare tagli impeccabili!

Procedimenti sull’utilizzo di una sega circolare

Quando si ha intenzione di tagliare un pezzo, la prima cosa da fare è quella di bloccare quest’ultimo con una morsa in modo che rimanga perfettamente fermo. Lavorare “a mani libere” senza nulla che tega il pezzo immobile, si rischierebbe che quest’ultimo scivoli danneggiandolo in maniera irreparabile. Dal punto di vista del materiale di scarto (trucioli), quest’ultimo viene espulso “all’indietro” quindi non è necessario utilizzare nessun sistema di sicurezza particolare.

Il secondo step consiste nel regolare la profondità di taglio. Questa “calibrazione” deve consentire alla lama di superare di pochi millimetri lo spessore del materiale in lavorazione. Utilizzare una profondità troppo ridotta non consentirebbe alla lama di penetrare totalmente nel legno. Al contrario, cioè esagerare con la profondità, potrebbe risultare pericoloso siccome la lama sporgerebbe al di sotto del materiale tagliato.

Una volta fatte tutte le regolazioni del caso, puoi procedere con l’impugnare e avviare la sega circolare fino al pieno dei suoi giri. Tieni presente che tutte le seghe circolari sono studiate per chi utilizza la mano destra! ti dico questo perché, in caso fossi mancino, la protezione della lama potrebbe risultare spostata rispetto alla traettoria lama/viso.

Adesso puoi procedere al taglio e quindi a far entrare in contatto la lama con il legno. Ricordati di applicare una spinta uniforme in modo che la sega rimanga sempre in contatto con l’apposita guida. Come fare a regolarsi con la pressione impressa sull’utensile? Basta ascoltare il rumore del motore. Se avverti dei suoni troppo forti, vuol dire che l’utensile sta andando in sofferenza e che quindi bisogna allentare la pressione. Se il rumore non si attenua, ti consiglio di fermarti e di dare una controllata alla lama, verificando che sia ancora in buono stato e che non compia giri a “vuoto”. Un altro indicatore che le cose non stanno andando per il verso giusto è l’odore emesso dall’utensile. In caso percepissi la classica puzza di bruciato, è possibile che il legno stia iniziando a bruciarsi e a rovinarsi. Questo è dovuto al prolungato contatto lama/legno e, in questo caso, devi accelerare l’operazione di taglio.

Raccomandazioni sulla sicurezza

Ti ricordo che una sega circolare è un utensile molto pericoloso e, se utilizzato in maniera inappropriata, potrebbe causare dei seri danni da taglio. Il mio consiglio è quello di utilizzare sempre delle protezioni di sicurezza come occhiali e guanti. Inoltre, è buona norma tenere l’area di lavoro pulita e ben illuminata.